skip to Main Content
Lunedì 25 giugno 2018, ‘pensiero del giorno’

ELIO:Sei anni fa, cominciò la mia seconda vita, non bella, ma è questa. Mi manca il mio lavoro, nonostante le avversità’ ho perso un fratello che amavo, a causa di un incidente. La malattia è meno dolorosa della sua perdita, il dolore penso abbia contribuito alla malattia. Ma inutile cercare cause inventate, la scienza è all’opera di ricerca. L’unica in cui credo , non sono credente in un ipotetico Dio per cui gli uomini, si uccidono. Penso alle miserie del mondo, mi sento impotente, ma se il mio pensiero potrà sollevare, le coscienze, sarò felice, di continuare a scrivere.’

×Close search
Cerca